ven 23 ott | DanceHaus

23 Ottobre | Incontro di D.Smedile e ARTEMIS DANZA - Piramo e Tisbe di C.Malangone e Borderline - NATUUR di A.Rainoldi

23 Ottobre | Incontro di D.Smedile e ARTEMIS DANZA - Piramo e Tisbe di C.Malangone e Borderline - NATUUR di A.Rainoldi
Ci spiace ma abbiamo esaurito i posti per questa data!
23 Ottobre |  Incontro di D.Smedile e ARTEMIS DANZA - Piramo e Tisbe di C.Malangone e Borderline - NATUUR di A.Rainoldi

Orario & Sede

23 ott 2020, 20:00
DanceHaus, Via Tertulliano, 70, 20137 Milano MI, Italia

L'evento

Incontro

di e con Danilo Smedile/ARTEMIS DANZA

Musiche: Patrizia Mattioli

Drammaturg e concept: Federica Iurato

La figura umana ha in sé l’incontro tra un nucleo ed un involucro, un’anima e un corpo. Il corpo è come una prigione all’interno della quale l’anima rimane rinchiusa a scontare la propria pena oppure l’anima è struttura stessa del corpo, atta a dirigerne il funzionamento?

Piramo e Tisbe

di Claudio Malangone/Borderline Danza

con Adriana Cristiano, Antonio Formisano

Produzione: Borderline Danza

Piramo e Tisbe è una commovente storia d’amore raccontata da Ovidio nelle sue Metamorfosi e divenuta, più in là negli anni, ispirazione per lo sciagurato amore shakespeariano di Romeo e Giulietta. Nella leggenda ovidiana, Piramo e Tisbe, vicini di casa, si amano per il tramite di una crepa di muro che separa le loro abitazioni. Osteggiati dalle loro famiglie, contrarie al loro amore, decidono di fuggire e si danno appuntamento alle radici di un gelso. Tisbe arriva prima all’incontro e si imbatte in una leonessa: riesce a scappare ma perde il velo, strappato e macchiato di sangue dalla belva. Al suo arrivo, Piramo trova il velo e crede morta la sua amata. Preso dallo sconforto, si suicida lanciandosi su una spada. Successivamente, la sopraggiunta Tisbe trova il cadavere in fin di vita del suo amante che esala l’ultimo respiro sussurrandole il suo nome. Sotto il gelso e accanto al cadavere di Piramo, Tisbe decide di togliersi la vita e i frutti dell’albero, intrisi del sangue dei due amanti, diventano color vermiglio.

NATUUR

di Annalì Rainoldi [ANTEPRIMA]

con Annalì Rainoldi e Michela Priuli

Musica originale: Fabio Malizia e Andrea Cocco

Produzione: DANCEHAUSpiù

Coproduzione: CCNN Nantes

Natuur è un territorio liquido in cui vivono due corpi e un grande paesaggio da abitare, in cui mostri e simboli alchemici si incontrano e scontrano e si fanno da specchio in una sorta di bestiario virtuoso dell’Umano. La ricerca indaga lo spazio che si crea nella relazione tra le due performer nella scomposizione delle pose, degli atteggiamenti, della postura emblematica dei personaggi de Il giardino delle delizie di Bosh, dando ai corpi il ritmo che nel dipinto è reso dall’uso del colore e dalle azioni. L’interesse maggiore verte sullo spazio che i due corpi insieme modificano attraverso l’accumulazione di un fraseggio sempre più complesso. Questo accade anche per la musica: la composizione originale è suonata dal vivo e prevede che i musicisti siano impegnati a suonare più strumenti creando un gioco di poliritmia complesso. Il paesaggio diventa allora territorio di incontro, di permeabilità, di fusione e continuo dialogo tra la danza e la composizione sonora, dove i corpi diventano strumenti e dove la musica diviene atmosfera tangibile.

ph. M. Bittante

Condividi questo evento